Novantacinque minuti di follia, zero reti e serie B in tasca. Il Cagliari saluta nel peggiore dei modi la serie A, a Venezia. E lì, allo stadio Penso, i settecento tifosi rossoblù hanno gettato più sangue degli undici in campo, a voler fare un paragone. Loro hanno presto aereo, vaporetto e trema per supportare la squadra. E uno zero a zero contro il Venezia già retrocesso è insopportabile. A fine partita i giocatori vanno sotto il settore occupato dai loro tifosi, e poter fortuna le balaustre e le reti impediscono che qualcuno possa scavalcare e entrare in campo: “Ve ne dovete andare via”, “Andate via da Cagliari”, è c’è spazio, anche, per insulti pesanti. Tutti coinvolti e contestati duramente, non si salva nessuno perché è impossibile. Bastava un gol, l’Udinese ha asfaltato la Salernitana con quattro reti. I nerovedi veneti, già in serie B, a tratti hanno addirittura dimostrato più grinta di un Cagliari confuso, spento e poco vivace, che si prepara a dover scendere in campo, da settembre, il sabato.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.