Netta sconfitta per 4 a 0 per gli uomini di Mazzarri. Con le reti di Lautaro Martinez (doppietta), Sanchez e Calhanoglu, l’Inter liquida la pratica Cagliari senza sforzi eccessivi. Una partita a senso unico dominata dai campioni d’Italia in carica che hanno letteralmente assediato la porta difesa da Cragno che si è esibito in ben 11 parate. Si è rivisto il Cagliari delle “pallonate” e sono stati ben 25 i tiri dei nerazzurri verso la porta isolana, di cui 15 appunto, nello specchio. Mazzarri approccia la gara con il 3 – 5 – 2 che senza Nandez diventa subito un atteggiamento tattico insostenibile, la squadra si rintana nella propria metà campo e questo permette agli uomini di Inzaghi, in particolare ai difensori di inserirsi tra le line e creare superiorità. Tra i rossoblú si salvano solo Bellanova e Grassi, gli altri a negano nella confusione rinunciataria che si è vista in campo. Tra i nerazzurri è l’ex Barella a lasciare il segno, con due assist e un gran numero di palloni giocati.

 

 

Non era sicuramente la partita ideale per fare punti, ma perderla in questo modo, lascia un grande senso di amarezza tra i tifosi rossoblù.

L'articolo Disastro Cagliari, l’Inter manda al tappeto i rossoblù: 4-0 proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.