Oristano

Domani l’udienza di convalida

Si svolgerà domani mattina l’udienza di convalida a carico di Federico Sanna,  22 anni, il giovane che ieri sera intorno alle 20 ha accoltellato il padre Bruno, 61 anni,  durante un litigio nella loro abitazione all’angolo tra via Sassari e via Vittorio Veneto, dietro la chiesa di Sant’Efisio, a Oristano.

Sanna è  rinchiuso nel carcere di Massama.  Oggi ha avuto un colloquio col suo legale l’avvocato Gianfranco Meloni.

Il giovane sostiene di essere stato provocato dal padre, mentre era  seduto a tavola intento a consumare la cena. Tra i due c’è stata una collutazione e  Federico Sanna avrebbe ferito a coltellate Bruno Sanna, ora ricoverato all’ospedale Brotzu di Cagliari, da dove non arrivano buone notizie. Si teme che una coltellata infertagli possa avergli causato una lesione grave alla spina dorsale, tanto  da bloccargli l’uso degli arti  inferiori.

Si vedrà meglio nei prossimi giorni quando i controlli medici daranno ulteriori riscontri.

Ieri sera era stato Federico Sanna a chiamare il 118, resosi conto della gravità della situazione. Il personale medico aveva disposto subito il  trasferimento di Bruno Sanna a Cagliari.

Intanto proseguono le indagini dei carabinieri, mentre la vicenda ha destato grande impressione a Oristano.

Lunedì, 21 febbraio 2022

 

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.