Decathlon apre per la prima volta a Cagliari, vista Laguna. A Santa Gilla 3600 metri quadri ospiteranno abbigliamento e accessori sportivi: e arriva la data e ora di inaugurazione, venerdì 4 settembre alle nove. Giorno e orario ufficiali, e i posti di lavoro sono già stati assegnati: a parte alcuni ruoli già definiti e assegnati da mesi, si tratta di ragazzi e ragazze sarde. L’età media? Venticinque anni: sono stati scelti dopo aver spedito il curriculum, e l’azienda ne ha ricevuti migliaia. Nuove buste paga, quindi, per il momento a tempo determinato: nel giro di pochi anni, però, c’è la possibilità di avere tra le mani un’assunzione a tempo indeterminato. Insomma, oro in una Sardegna che soffre ancora molto la disoccupazione. Una “corsa”, tanto per restare in tema, lunga anni, quella di Decathlon verso Cagliari: su Facebook sono addirittura comparsi gruppi di “fan” che hanno ottenuto migliaia di iscrizioni. Tutti, a gran voce, hanno chiesto l’apertura di un punto vendita anche nel capoluogo sardo. Adesso, quel momento è arrivato.

 

Il 4 settembre il taglio del nastro, che però sarà solo “immaginario”: nessuna grande festa, anche per rispettare le norme legate al Coronavirus. Ciò che è certo è che a Santa Gilla, nel primo venerdì di settembre, in tanti prevedono code e un “assalto pacifico” al nuovo Decathlon: ma i controlli per evitare assembramenti, come trapela dalla direzione dell’azienda, ci saranno e saranno molto accurati.

L'articolo Decathlon a Cagliari, 60 giovani sardi assunti: si apre il 4 settembre proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.