Danilo Argiolas, Fipe Confcommercio, a Radio Casteddu: “Ancora zona arancione? Non proviamo delusione ma tanta rabbia perché non ci siamo assolutamente illusi che potessimo diventare gialli. I contagi sono diminuiti ma gli altri parametri ci danno fortemente in torto e provocano una rabbia enorme perché è frutto di una gestione sbagliata”.
Io vedo che non tutti gli over 80 sono stati vaccinati, siamo i terzultimi in Italia con i numeri di vaccini. Noi ristoratori siamo in forte difficoltà economica, c’è un problema sociale che peggiora giorno dopo giorno e non riusciamo a gestire i vaccini: anche la procura inizia a interessarsene, qualcuno dovrà pagare.
Fino al 17 maggio si lavorerà solo con l’asporto e  con il domicilio e poi solo con i tavoli all’aperto e sino alle 22, quindi le prospettive sono veramente terribili. Andiamo incontro a una settimana molto drammatica e chi ci amministra spero che dia un’accelerata per i vaccini, per far rientrare i parametri e ottenere una zona di sicurezza che ci porti ad affrontare una stagione di lavoro. Speriamo che si faccia in fretta, abbiamo perso già troppo tempo: qui tra un po’ mancherà il latte per i bambini”.
Risentite qui l’intervista del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu https://www.facebook.com/castedduonline/videos/902563547250951/
 e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.