Appartamenti, fabbricati, veicoli, armi e night club: maxi sequestro da 457mila euro per un trafficante cagliaritano. Si tratta, come riporta l’Ansa, di Cristian Viola, pregiudicato cagliaritano già in carcere e finito al centro, nel 2020, dell’operazione di polizia “Marina Express”, condotta dalla polizia tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018.A finire in manette anche lo stesso Viola, ritenuto il principale fornitore di cocaina a un gruppo di persone che, poi, spacciava la droga nelle viuzze della Marina. Oggi, i sequestri da parte della Guardia di Finanza del comando provinciale di Cagliari. Grazie alle verifiche investigative del nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza di Cagliari, è stato possibile documentare come l’indagato controllasse numerose attività economiche ricavandone illeciti proventi e costituendo un ingente e diversificato complesso di beni mobili, immobili, imprese commerciali e disponibilità finanziarie detenuto attraverso prestanomi, ai quali era stata attribuita fittiziamente la titolarità e/o la disponibilità, al fine di eludere le disposizioni di legge previste dalla normativa in materia di prevenzione patrimoniale di cui l’interessato sarebbe potenzialmente destinatario.
In tale quadro, sono state inoltre ricostruite operazioni di riciclaggio e reimpiego di danaro di provenienza illecita per un valore di oltre 103mila euro. In particolare, la madre del pregiudicato ha sostituito, attraverso l’utilizzo dei propri conti correnti, somme di denaro derivanti dalla pensione con denaro provento di attività illecita.
Dalle indagini, inoltre, è emersa una differenza abbastanza grossa tra i redditi posseduti e dichiarati da Viola e dalla sua famiglia. Ed ecco tutti gli immobili sequestrati, tra Cagliari e Selargius: due appartamenti, un terreno, fabbricati ad uso commerciale, una stazione di servizio, disponibilità finanziarie e di danaro contante, quote societarie di aziende gerenti servizi di noleggio veicoli e di autorimessa, intrattenimento, bar, night club ed una rivendita di prodotti per la casa. Nel corso delle perquisizioni sono state sequestrate anche 2 pistole scacciacani, replicanti i modelli della “Beretta 92” e di un revolver, entrambe privi del previsto tappo rosso, il relativo munizionamento, 2 coltelli “a scatto” e “a farfalla”, uno sfollagente telescopico e 8 orologi di note marche di lusso. L’attività investigativa si inserisce in una più ampia strategia attuata dalla Guardia di Finanza, finalizzata ad aggredire ogni forma di ricchezza illecita e contrastare l’infiltrazione della criminalità nell’economia legale.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.