Dal 20 aprile via al piano riaperture di bar, ristoranti e palestre ma solo nelle Regioni con pochi contagi e molti vaccini. Il 7 aprile la cabina di regia del Governo: si riaprirà dal 20 aprile nelle Regioni con dati da zona gialla bar e ristoranti a pranzo, ma dipenderà anche e soprattutto dal numero di vaccini effettuati. La Sardegna al momento non ha i numeri adatti, si trova da domani in zona arancione in piena terza ondata con terapie intensive in aumento. Molto dipenderà  dal procedere della campagna vaccinale. Nel governo c’è la consapevolezza che venerdì ci sia stato un rallentamento nella distribuzione dei vaccini ma in questi giorni ci sono state delle interlocuzioni con le Regioni e ora c’è la convinzione di poter rispettare le scadenze del piano, anche grazie alla piattaforma messa a disposizione per le prenotazioni e alle modalità concordate. “E’ il vaccino il passaporto per le riaperture”, spiega una fonte dell’esecutivo al nostro giornale partner Quotidiano Nazionale.

L'articolo Dal 20 aprile via al piano riaperture di bar, ristoranti e palestre ma solo nelle Regioni con pochi contagi e molti vaccini proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.