Da venerdì addio alle mascherine all’aperto in tutt’Italia, a prescindere dalla fascia di colore della regione. E’ il primo, atteso passo verso la riconquista della libertà da troppo tempo perduta: secondo il governo è il momento giusto, nella lotta al covid i segnali sono “incoraggianti” e l’Italia è riuscita a piegare la curva “senza misure particolarmente restrittive”, dice il ministro Speranza annunciando  una “fase nuova” che è stata possibile “grazie a una campagna di vaccinazione straordinaria”. A permettere di eliminare le mascherine all’aperto, decisione annunciata come ormai sicura dal sottosegretario alla Salute Andrea Costa, sono dunque i numeri, anche se proprio oggi c’è da registrare un aumento dell’occupazione dei posti letto nei reparti Covid (29% media nazionale), mentre resta stabile la situazione delle terapie intensive. In Sardegna va ancora meglio: cala la pressione dei pazienti Covid sui reparti di terapia intensiva (15%) mentre resta stabile sui reparti ordinari (23%).

Politici ed esperti sono concordi nel dire che è il momento di lanciare segnali di fiducia ma allo stesso tempo occorre sempre mantenere un atteggiamento basato sulla prudenza. “La situazione sta migliorando, ma non illudiamoci: la pandemia non è finita”, sostiene Walter Ricciardi, consigliere del ministro Roberto Speranza. Un pensiero condiviso anche dal presidente della fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, che invita a “pensare in maniera preventiva a cosa fare in autunno se dovesse esserci una risalita della situazione epidemiologica” ed evitare che il covid possa ancora una volta prendere tutti in contropiede.

E da Massimo Galli, primario del reparto di Malattie Infettive al sacco di Milano, arriva un attacco al governo. Il Green Pass è “una scelta politica che viene imposta invece di imporre l’obbligo vaccinale. Questa di fatto è la sintesi estrema di quello che è successo”, dice Galli. “Ha presente il condono fiscale? La maggioranza della popolazione in Italia paga regolarmente le tasse, poi ci sono molte persone che non le pagano e, a un certo punto hanno il loro bravo condono fiscale. Lo sconto a chi non ha voluto assolvere a questo che è un dovere civico – conclude – è uno sconto pericoloso da dare”.

L'articolo Da venerdì stop alle mascherine all’aperto, in Sardegna calano (di poco) i ricoveri proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.