Laconi

Un locomotore recentemente restaurato e due carrozze del 1913 per un viaggio ricordando lo scrittore inglese Lawrence

Per l’anteprima del 4° Festival del Passato Remoto, domenica 26 settembre un treno speciale partirà dalla stazione montana di Laconi, nel Parco Aymerich. Il convoglio, un trenino verde, sarà composto da un locomotore appena restaurato nella sua livrea storica originale e da due carrozze Bauchiero del 1913.

Cento anni dopo il viaggio dello scrittore inglese David Herbert Richards Lawrence, un treno così speciale, meritava di ripercorrere una tratta altrettanto speciale. Le verdi vallate di macchia mediterranea si attraversano spostandosi su ponti metallici (Gennesitzu, Palarà, Su Sammuccu, ecc.) e dentro lunghe gallerie (S’Arcu), da un versante all’altro, per trovare la minor pendenza e raggiungere i centri abitati barbaricini.

La coltivazione del bosco a ceduo, per il legnatico e per il carbone. Le vicine miniere di rame. Tante furono le ragioni per questa ferrovia, tante sono oggi le ragioni per viaggiarci.

Da Laconi il trenino raggiungerà il territorio di Gadoni (con la stazione di Ortuabis, da cui i minatori raggiungevano “Funtana Raminosa”), poi Meana Sardo (poco dopo l’imponente Nuraghe Nolza), Aritzo, Belvì (sotto il caratteristico profilo del Monte Texile) e infine Sorgono.

Il rientro a Laconi sarà in pullman. Tutti i partecipanti dovranno essere muniti di Green Pass e sui mezzi sono obbligatorie la sanificazione delle mani e l’uso delle mascherine.

L’iniziativa, nel contesto del 4° Festival del Passato Remoto (direzione artistica di Sergio Frau), è promossa dall’Associazione Enti locali e dal Comune di Sorgono, in collaborazione con l’ARST, la società cooperativa Lugori e l’agriturismo Su Connottu.

Per informazioni e prenotazioni, potrete contattare (o scrivere via WhatsApp) ai numeri 338.4592082 (segreteria organizzativa) oppure 347.864 4991 (direzione artistica).

Programma della giornata

8.30 Incontro dei partecipanti con la guida turistica alla stazione di Laconi, sistemazione a bordo del trenino verde.
9.00 Partenza del treno per Sorgono.
9.30 Passaggio alla stazione di Funtanamela.
9.50 Passaggio alla stazione di Ortuabis, utilizzata dai minatori che si recavano a lavoro nella miniera Funtana Raminosa.
10.30 Passaggio alla stazione di Meana Sardo, poco dopo aver costeggiato il Nuraghe Nolza.
11.00 Sosta alla stazione di Belvì-Aritzo, la più lunga dopo quella a Sorgono.
11.20 Passaggio alla stazione di Desulo-Tonara.
12.00 Arrivo alla stazione di Sorgono, dopo avere percorso il viadotto Su Sammuccu.
12.10 Accoglienza ed esperienze del gusto a bordo, con una degustazione dell’enogastronomia locale.
14.00 Spostamento a piedi sino al museo di Sorgono e visita guidata delle collezioni “Omphalos” e “Sau”.
15.00 Spostamento in pullman sino al sito archeologico “Biru e Concas”, per la visita guidata.
16.30 Spostamento in pullman sino alla chiesa campestre di San Mauro di Sorgono, con visita guidata.
17.30 Partenza in pullman verso Laconi.
18.30 Arrivo a Laconi.

Lunedì, 20 settembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.