“Caro cittadino. Ti chiediamo scusa per il disagio, ma oggi giovedì 10 febbraio 2022, protestiamo per la tutela del salario e del nostro posto di lavoro”. Così i lavoratori della scuola civica di musica di Cagliari annunciano la manifestazione di protesta organizzata per domani, giovedì 10 febbraio. “Adesso basta, dal mese di agosto non si hanno risposte. Da parte dell’amministrazione comunale solo un assordante silenzio. Chi avrebbe dovuto garantire nell’appalto i vincoli salariali e di tutela dei lavoratori? Chi ha sbagliato a non tutelare i lavoratori dell’appalto? Troppe le  domande che non abbiamo mai avuto risposte”, dicono i lavoratori. L’unica certezza che abbiamo è l’assordante silenzio della Giunta Comunale, la nostra paga la più bassa degli ultimi dieci anni, siamo sfruttati. Dov’è finito il Sindaco di Cagliari?”, si chiedono. “Dov’è l’assessore Dedola, con le sue promesse? A distanza di cinque mesi ci troviamo ancora in questa situazione, sottopagati rispetto agli ultimi dieci anni”. E concludono: “Vogliamo fatti, non parole”.

L'articolo “Da agosto senza risposte”, tornano in piazza a Cagliari i lavoratori della scuola civica di musica proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.