Crolla di schianto nel bosco  la funivia a Verbania: almeno 13 morti, due bambini gravi. Il bilancio della tragedia di oggi in Italia è davvero terribile. Almeno 13 morti, due bambini gravi, trasportati a Torino. La cabina sarebbe caduta in mezzo a un bosco, a 300 metri dalla vetta.

“Due bambini di 9 e 5 anni sono gravi e sono stati portati in ospedale a Torino. Si è staccata una cabina, al cui interno – stando a quanto riferito dal sindaco di Stresa – c’erano 15 persone. E’ precipitata in un bosco. L’incidente a 100 metri dall’ultimo pilone, in uno dei punti più alti del tracciato. La cabina è distrutta, quasi del tutto accartocciata. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, soccorso alpino e due eliambulanze.

Dall’ospedale Regina Margherita filtrano le prime notizie: il primo bambino arrivato con l’eliambulanza in codice rosso è il piccolo di 5 anni: ha un trauma cranico, toraco-addominale e fratture agli arti inferiori. Secondo quanto si è appreso è cosciente. Il secondo bambino ferito, di 9 anni, è stato rianimato ed è ora sottoposto a Tac. E’ in condizioni critiche: è intubato e presenta un brutto trauma cranico, un trauma toracico e fratture agli arti. La prognosi è riservata”, spiega nei dettagli il nostro giornale partner Quotidiano Nazionale.

L'articolo Crolla di schianto nel bosco  la funivia a Verbania: almeno 13 morti, due bambini gravi proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.