F. Cima, frana non si poteva prevedere, sindaco operato bene

(ANSA) - CAMOGLI, 24 FEB - Sono programmati sabato mattina gli interventi del Comsubin nella zona di costa dove è franata una parte di falesia portandosi dietro circa duecento loculi e altrettante salme del cimitero di Camogli. Oggi ne sono state recuperate altre due che fa salire il conto a 12.

Il corpo speciale della Marina Militare avrà il compito di individuare e recuperare eventuali salme rimaste sott'acqua nella zona dello smottamento. Prima, e sono già iniziati oggi i lavori, il comune di Camogli avvierà una serie di interventi per la messa in sicurezza dell'area demolendo i loculi rimasti in bilico e traslando le salme in un'altra parte del cimitero. Per eseguire queste operazioni verranno impiegate due grosse gru e la strada tra Camogli e Recco, su cui insiste il cimitero, sarà chiusa dalle 8 del mattino alle 18 di sera.

Anche oggi in comune a Camogli è stato fatto il punto della situazione: oltre all'assessore regionale alla Protezione Civile Giampedrone e al sindaco Olivari erano presenti tutte le forze dell'ordine, i Comsubin, la Fondazione Cima, i geologi. "Questa frana si poteva evitare e prevedere? La risposta è no - ha precisato Luca Ferraris, presidente Fondazione Cima -. La Liguria è tutta fessurata, zone come queste sono tutte a rischio e bene ha operato il sindaco chiudendo l'area alle prime avvisaglie".

"In meno di 24 ore abbiamo messo in campo tutte le forze necessarie per effettuare l'intervento di messa in sicurezza - ha detto Giampedrone -. L'intervento che sarà realizzato è tra i più delicati mai messi in campo, per la particolarità della situazione, per l'attenzione e la delicatezza che richiede, rispetto al fatto che è crollata una porzione di cimitero".

Per quanto riguarda l'inchiesta, in comune se ne sa poco; nessuna conferma di una visita dei carabinieri negli uffici per acquisire la documentazione. Quello che si sa è che questa mattina il magistrato ha effettuato un sopralluogo dal mare.

(ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.