Stop ad altri 3 istituti a Cagliari, Dad dal Sulcis alla Gallura

(ANSA) - CAGLIARI, 29 MAR - Diverse scuole chiuse a Cagliari, stop alle lezioni in tutti gli istituti a Domusnovas (nel Sulcis) e Tempio Pausania (in Gallura) e tre classi in quarantena al Liceo Fermi di Nuoro per casi accertati di positività al Covid. Il virus viaggia veloce tra i giovani e i sindaci corrono ai ripari sospendendo le lezioni in presenza e ripristinando la didattica a distanza.

Nel Capoluogo sardo, dove sono già state chiuse quattro scuole sino al 6 aprile, il sindaco Paolo Truzzu ha disposto la sospensione delle lezioni in presenza all'Istituto Secondario di Primo Grado "Vittorio Alfieri" e la chiusura del plesso sino all'11 aprile compreso, al Liceo Scientifico "L. B. Alberti" nella sede centrale di viale Colombo sino al 10 aprile compreso e alla Scuola Primaria Giovanni Lilliu, nei due plessi di via Garavetti e via Caboni sino al 7 aprile compreso. A Domunovas, il sindaco Massimiliano Ventura, ha invece scelto la strada dello stop per tutte le scuole, mnetre a Tempio, il primo cittadino, Gianni Addis, ha firmato un'ordinanza per la chiusura di tutte le classi del Liceo Dettori sino a mercoledì 31 marzo, salvo proroghe dopo la fine delle vacanze pasquali. Qui sono stati accertatiti due casi di positività di cui uno appartiene alla variante inglese, mentre altri due casi sono in osservazione.

Infine a Nuoro sono oltre una decina gli studenti del Liceo scientifico Enrico Fermi positivi: tre classi sono state poste in quarantena in attesa dello screening che riguarda insegnanti e ragazzi. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.