Poi ingressi scaglionati sui Navigli

(ANSA) - MILANO, 28 FEB - Stop all'ingresso alla Darsena di Milano per una quarantina di minuti oggi pomeriggio, ultimo giorno in zona gialla in Lombardia e poi via libera 'scaglionato'.

Complice il bel tempo in molti hanno scelto di fare una passeggiata nei parchi, fermarsi ai tavolini dei bar per un ultimo aperitivo e godersi il sole anche alla Darsena e sui Navigli, dove ieri c'è stato un rave party con migliaia di ragazzi.

Proprio per evitare assembramenti questa mattina sono state montate transenne ed è stato allestito una sorta di senso unico, con ingresso alla Darsena da piazza XXIV Maggio. Ingresso che è stato momentaneamente 'chiuso' per una quarantina di minuti intorno alle 15. Particolare attenzione agli ingressi da parte delle forze dell'ordine per evitare che qualcuno entri con altoparlanti e strumenti che possano trasmettere musica ad alto volume.

Ora agenti della Polizia e del Corpo della Polizia Municipale consentono l'ingresso sulle banchine del 'porto di Milano' al massimo a 100 persone per volta. Tante le persone in coda per entrare, qualcuno anche arrabbiato per la restrizione, ma nessuna tensione o assembramenti. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.