Tra qualche mese aree sicure anche in alcune località balneari

(ANSA) - ROMA, 09 MAR - La Thailandia ha riaperto al turismo ma, vista la scarsità dei visitatori, ridotti da 40.000-50.000 al giorno a poche centinaia, ha lanciato una nuova potenziale attrattiva: la possibilità di trascorrere la quarantena obbligatoria di due settimane a bordo di uno yacht. Il governo, che ha appena annunciato l'iniziativa, spera di poterne ricavare 1,8 miliardi di baht (48 milioni di euro), riporta la Bbc, per ora solo sulla carta.

Il turismo è una voce decisiva nel bilancio del Paese ma la pandemia ha costretto nel marzo 2020 a vietare gli arrivi.

La Thailandia ha poi gradualmente riaperto i suoi confini da ottobre, lanciando a gennaio una prima iniziativa mirata con la possibilità di trascorrere la quarantena giocando a golf in un apposito resort.

La scorsa settimana, il ministro del turismo thailandese ha detto che proporrà un altro progetto per consentire ai turisti di passarla in sicurezza nelle zone turistiche più popolari, comprese le località balneari. Questa possibilità si potrebbe aprire già dal mese di aprile in varie località tra cui Phuket, Krabi e Chiang Mai.

E' già partito invece il programma della quarantena in yacht: sono già stati effettuati dei viaggi di prova e a regime si prevede di mettere a disposizione dei turisti un centinaio di imbarcazioni. I viaggiatori sono tenuti a indossare un braccialetto intelligente che monitora i segni vitali tra cui temperatura e pressione sanguigna, e la loro posizione viene monitorata via Gps. Il dispositivo può trasmettere informazioni anche in mare, entro un raggio di 10 chilometri. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.