Il sindaco ordina la chiusura di tutte le attività escluse quelle essenziali sino al 29 novembre

OLIENA. Si fa sempre più critica la situazione dei contagi da Covid 19 nel Nuorese. A poche ore dalla chiusura del comune di Orani, anche Oliena entra in lockdown. Il sindaco Bastiano Congiu ha firmato una nuova ordinanza con chiude tutto, eccetto i servizi essenziali, da domani 15 novembre e fino al 29.

«Considerata la situazione di estrema criticità di questi giorni, e la poca concordanza tra i numeri comunicati dai canali ufficiali e quelli che invece ci vengono segnalati quotidianamente da tanti cittadini olianesi, riteniamo sia necessario prendere una decisione sofferta ma ragionata nei minimi dettagli - scrive il sindaco nella pagina Facebook del Comune - Il nostro dovere di tutelare la salute dei cittadini ci impone di assumere anche queste decisioni, difficili per noi ma anche per tutti gli altri che poi dovranno rispettarle. Chiediamo la collaborazione di tutti, perché solo così potremmo venire fuori da una situazione complicata».

Da domani a Oliena sarà vietato ogni spostamento fuori dal Comune, salvo quelli «motivati da comprovate necessità di studio lavoro» per i quali si è tenuti a presentare autodichiarazione. Chiudono scuole, bar, ristoranti, pasticcerie gelaterie, pub ed è consentita la ristorazione da asporto fino alle 22. Sono sospese le attività di estetisti, parrucchieri, fioristi, negozi di abbigliamento e calzature. Chiusi anche i mercati, gli uffici comunali - che garantiranno i servizi per appuntamento - l'ecocentro, il cimitero e gli impianti sportivi. Sono sospese le messe e le cerimonie funebri che dovranno avvenire alla presenza dei parenti stretti. È consentita l'attività motoria individuale e gli spostamenti per la coltivazione dei terreni ad uso agricolo. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.