'Vinciamo virus in memoria di chi ha perso questa battaglia''

(ANSA) - CODOGNO, 20 FEB - "E' come se fosse caduto un meteorite sulle nostre teste". Così Francesco Passerini, sindaco di Codogno (Lodi), ricorda all'ANSA i primi attimi subito dopo aver saputo che nell'ospedale della cittadina lodigiana era stato scoperto il primo paziente contagiato da coronavirus in Italia.

"All'inizio speravo anche inconsciamente che tutto fosse circoscritto - ha detto - senza poter immaginare che da quel momento sarebbe cambiato tutto. Era una situazione strana, quasi incomprensibile, ma che aveva tutte le caratteristiche per pensare a qualcosa di grave, cosa che mi ha portato a chiudere subito la mia città per tutelare la nostra comunità".

"Adesso fortunatamente sappiamo di più sul virus e sappiamo che si può vincere e abbiamo anche un'arma in più che è il vaccino. Vogliamo vincerlo nella memoria di chi ha perso questa battaglia", ha concluso. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.