Preoccupazione anche per i gestori di bar e ristoranti: se si dovesse proibire l'asporto dopo le 18 sarebbe un "colpo di grazia"

SASSARI. C’è anche chi con il nuovo decreto prolunga la sua agonia. Sono i gestori di palestre, cinema e ristoranti che vedono allontanarsi la data di riapertura almeno al 15 febbraio. Le reazioni sono in un range che va dal blu rassegnazione al nero delusione. Nessuno nega che la situazione sia grave ma chi ha investito denaro per adeguare le strutture ora sperava, con tutte le precauzioni, di poter lavorare. Per i gestori dei bar e dei ristoranti, poi, se si dovesse arrivare a uno stop all'asporto dopo le 18 sarebbe «un vero e proprio colpo di grazia per migliaia di piccole realtà».

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

 

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.