Ordinanza del sindaco Enrico Pusceddu

CAGLIARI. «Considerato il moltiplicarsi dei casi di positività che attualmente coinvolgono 86 soggetti in isolamento e un numero indefinito di cittadini che ancora attendono la registrazione della loro positività sui portali dell'Ats», il sindaco di Samassi Enrico Pusceddu ha deciso la chiusura per 10 giorni, fino al 31 gennaio compreso, di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Inoltre i bar e i ristoranti dovranno abbassare le saracinesche allo scoccare della mezzanotte.

«Considerata l'ampia diffusione del virus sui soggetti in età scolare e sul personale scolastico e viste le rilevanti criticità dovute al continuo mutare delle condizioni sanitarie, lavorative e di studio che rendono quasi impossibile la gestione quotidiana delle attività didattiche a carico di docenti e famiglie - spiega in una nota - Abbiamo ritenuto necessario tutelare con ancora maggiore incisività le fasce deboli della popolazione e i tanti operatori che quotidianamente garantiscono i servizi essenziali di cui la cittadinanza usufruisce. Naturalmente se la situazione dovesse migliorare sarà un piacere revocare anticipatamente il dispositivo restrittivo», conclude. (Ansa).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.