L'assessora Alessandra Zedda: "Una platea di migliaia di beneficiari"

CAGLIARI. Fra la fine del mese e l'inizio del prossimo inizieranno i pagamenti per molte delle categorie interessate dalle leggi approvate per contrastare la crisi economica legata al Covid-19. L'ha annunciato in commissione Attività produttive del Consiglio regionale l'assessora del Lavoro Alessandra Zedda che ha parlato di « una platea complessiva formata da decine di migliaia di beneficiari: dagli autonomi agli stagionali, dall'»una tantum« ad alcuni settori del comparto agricolo».

L'esponente della Giunta Solinas era chiamata a riferire sullo stato di attuazione delle leggi regionali di sostegno al sistema economico nel quadro del contrasto alla pandemia. Le leggi di riferimento sono la n.22 del luglio 2020 (sostegno al sistema economico), la n.8 dello stesso anno (supporto alla filiera turistica), la n.30 di dicembre (Fondi ai Comuni) e la n.32 (sempre di dicembre - Assestamento di bilancio): una sorta di «manovra nella manovra» con la quale la Regione ha messo in campo risorse per oltre 500 milioni destinate a ridurre la crisi occupazionale e creare le condizioni per la ripartenza dell'economia. «C'è tanta carne al fuoco per tutti», ha dichiarato la Zedda, mettendo in rilievo il lavoro svolto dall'assessorato che ha pubblicato in poco tempo ben 20 bandi, di cui 13 straordinari. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.