Uscire in tempi rapidi dall’incubo Covid a quarantena finita? Sarà possibile anche a Cagliari e in Sardegna, basterà pagare: 15 euro per un antigenico rapido, incrociando le dita e sperando che sia negativo. Eccola, la grande novità promossa dal Governo e recepita, ovviamente, anche dalla nostra regione. Addio, si spera, alle lunghe attese da parte dell’Ats, “con i tantissimi contagi attuali è infatti sotto pressione”, sarà sufficiente prenotare in una delle farmacie che fanno i tamponi validi per il green pass. A confermarlo è Pierluigi Annis, presidente sardo di Federfarma: “Recepiamo la normativa nazionale, il tampone negativo fatto da noi sarà subito comunicato all’Ats e si dovrà pazientare solo qualche giorno prima di ricevere il certificato di negatività ufficiale. Prima il sistema era più farraginoso, così invece gli uffici dell’Igiene Pubblica saranno alleggeriti”. L’opzione di attendere la telefonata dall’Ats, a Cagliari in particolare dal centro di via Romagna, rimane in piedi: in quel caso il tampone sarà gratuito, come lo è sempre stato, ma i tempi saranno, da “tradizione”, più lunghi.“Pagando si potranno anticipare i tempi, consigliamo a chi ha la possibilità di farlo di andare in farmacia, per non gravare sugli uffici pubblici. Siamo a disposizione, e il costo di quindici euro è quello che è stato previsto dallo Stato”. La possibilità sarà realtà “tra qualche giorno, ci stiamo finendo di organizzare”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.