Covid, Paolo Truzzu non ci sta: “Articoli terroristici, un nuovo lockdown in Sardegna non è neanche pensabile”. Il sindaco di Cagliari interviene sulle polemiche per i contagi in Sardegna, pubblicando la foto dei titoli di Corriere e Repubblica (“Virus, la Sardegna spaventa) che stanno provando reazioni a catena: “Ve lo dico con sincerità, sapere dove qualcuno ha preso il virus poco mi interessa. Mi interessa invece molto di più la nostra e vostra sicurezza.

La sicurezza che avremmo avuto se i test “costituzionali” oggi e “incostituzionali” allora si fossero fatti, come chiedeva il Presidente Solinas, non per chiudere l’Isola agli “untori”, ma per garantire maggiore serenità a tutti e tracciare per tempo eventuali focolai.

La sicurezza che avevamo a Giugno e Luglio, quando dopo 60 giorni di apertura i contagi erano praticamente zero. E non perché i sardi siano dotati di un dna nuragico che li rende più forti e resistenti al virus, ma semplicemente perché sono stati più attenti e ligi. Magari rinunciando a vacanze all’estero e a frequentare luoghi particolarmente affollati.
Del resto ciò che accade dipende sempre da noi, dalle nostre scelte. Anche se è sempre più facile attribuire le responsabilità agli altri.

La sicurezza che a mio parere dovremmo avere anche oggi, al di là degli articoli di alcuni giornali sensazionalistici e un po’ terroristici. Perché è vero i contagi in città sono passati in una settimana da 9 a 28, ma è anche vero che si tratta per lo più di asintomatici o soggetti con sintomi lievi. Tant’è vero che oltre il 90% è in isolamento domiciliare.
Questo significa che non ci sono rischi? Ovvio che no, anche perché un mondo senza rischio ancora non l’ho conosciuto. Significa però che la situazione rispetto alla primavera è decisamente più sotto controllo.

La sicurezza che avremo nel futuro prossimo se manterremo tutti comportamenti responsabili. Perché utilizzare la mascherina in luoghi affollati e chiusi, anche se non piace a nessuno, limita i rischi ed è una forma di rispetto nei confronti di chi lavora e ha già avuto una chiusura e sicuramente non puó sopportarne un’altra.

Alcuni ultimi pensieri a scanso di equivoci.
1. Il virus c’è e dobbiamo imparare a conviverci, e probabilmente sarà una convivenza lunga.
2 Un nuovo lockdown non è a mio parere nemmeno minimamente pensabile.
3. Alcune delle misure imposte dal Governo non le condivido, ma sono un Sindaco ed è mio dovere cercare di farle rispettare”, le parole del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu oggi su Fb.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.