Un bimbo di età inferiore a un anno è ricoverato a Cagliari per Covid. La notizia arriva dal Binaghi. Fonti dell’ospedale di via via Is Guadazzonis chiariscono che si tratta del figlio di una donna positiva e non vaccinata.

All’ospedale Binaghi di Cagliari il 95% dei ricoverati in area medica, non è vaccinato. In terapia intensiva 7 su 8 non sono vaccinati. L’età media dei ricoverati è 56/60 anni. I giovani in ospedale non sono vaccinati. Dai dati forniti dall’ospedale di via Is Guadazzonis emerge che l’unico under 30 ricoverato per Covid non è vaccinato, nella fascia 40-49 anni ci sono 6 non vaccinati tra i 7 ricoverati e in quella 50-59, 5 non vaccinati tra 7 ricoverati.La situazione dei ricoveri al Binaghi fotografa una realtà in cui i vaccinati che hanno bisogno del ricovero sono spesso persone anziane e immunocompromesse. Su questa analisi si fondano gli appelli degli esperti e dei medici in prima linea nella lotta al virus sull’importanza della terza dose per tutti, soprattutto per gli anziani e per chi ha completato il ciclo di vaccinazione oltre i 6 mesi precedenti. Anche perché la variante Omicron è presente nel territorio nazionale e in quello regionale e potrebbe diventare presto prevalente.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.