Roma

Andamenti diversi nelle province italiane secondo uno studio che disegna la mappa dei contagi

In provincia di Oristano l’andamento dei contagi da coronavirus è in crescita lineare, cioè procede allo stesso ritmo nel tempo, e il picco di casi non è ancora stato raggiunto. Lo mostra uno studio del Consiglio Nazionale delle Ricerche, che ha analizzato le variazioni settimanali della curva dell’incidenza dei positivi.

Al CNR, il matematico Giovanni Sebastiani – dell’Istituto per le Applicazioni del calcolo ‘M.Picone’ – ha disegnato la mappa dei contagi nelle 107 province italiane, rilevando che l’epidemia sta seguendo andamenti diversi.

In Sardegna solo la provincia di Sassari, secondo lo studio, ha già raggiunto il picco dei contagi, mentre sono in brusco aumento i casi nel Sud Sardegna. Le province di Cagliari e Nuoro, invece, sono tra quelle categorizzate “in crescita frenata”.

Dall’analisi del CNR emerge complessivamente che sette province sono prossime al picco e in 28 lo hanno già raggiunto. In 40 province si sta assistendo a una crescita frenata e in altre 13 province una crescita di tipo lineare. Sono 19 le province nelle quali l’incidenza dei nuovi contagi è rapidamente aumentata.

Le province che hanno già raggiunto il picco sono – oltre a Sassari – Chieti, Catanzaro, Vibo Valentia, Rimini, Viterbo, Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza e della Brianza, Pavia, Varese, Verbano-Cusio-Ossola, Caltanissetta, Enna, Messina, Trapani, Firenze, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Perugia e Terni.

Sono attualmente al picco le province di Arezzo, Brescia, Como, Pescara, Potenza, Roma e Ragusa.

Registrano una crescita in brusco e grande aumento le province del Sud Sardegna e di Avellino, Napoli, Piacenza, Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino, Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto .

Sono in crescita lineare, insieme a Oristano, le province di Bolzano, Cosenza, Reggio Calabria, Benevento, Caserta, Salerno, Gorizia, Udine, Campobasso, Isernia, Belluno e Vicenza.

Tra le province in crescita frenata si trovano, invece, le province di Cagliari e Nuoro, insieme a quelle di L’Aquila, Teramo, Matera, Crotone, Bologna, Ferrara, Ravenna, Modena, Forlì-Cesena, Parma, Reggio Emilia, Pordenone, Trieste, Frosinone, Latina, Rieti, Mantova, Sondrio, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Vercelli, Agrigento, Catania, Palermo, Siracusa, Grosseto, Livorno, Trento, Aosta, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia e Verona.

Mercoledì, 19 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 03 92, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.