Sardegna, quei 470 turisti bloccati in attesa del test il simbolo dell’estate del Covid 2020. Tutti lì, bloccati in Sardegna, in 470 che erano venuti sognando una bellissima vacanza, e ora sono fermi ad aspettare il tampone: in due hanno tentato di scappare verso l’aeroporto, li hanno bloccati e portati indietro. L’isola di Santo Stefano, col mare magico di La Maddalena accanto, si scopre quasi blindata: da Carloforte a Nuxis, da Orosei a Tertenia, dopo Ferragosto e con la chiusura delle discoteche è tornato il timore, mentre salgono i contagi, oggi dodici nell’Isola contro i sette di ieri.

Il villaggio turistico alla Maddalena è in isolamento da lunedì sera: tutti lì, col fiato sospeso, dopo che un dipendente è stato trovato positivo ed è scattata richiesta di tamponi per tutti, turisti e operatori. Non sono in quarantena, ma devono aspettare i risultati. Un caso che ci intreccia con quello di Porto Rotondo, dove le chat dei ragazzi romani che hanno partecipato alla festa con diversi contagi ribollono: “Rega, è grave, stiamocene per i fatti nostri”. Tra i primi contagiati, anche un dj. Il dopo Ferragosto porta nuvole nere e tanta tensione.

L'articolo Covid in Sardegna, quei 470 turisti bloccati in attesa del test il simbolo dell’estate del Covid 2020 proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.