Abu Mazen fra i primi. Situazione epidemiologica 'preoccupante'

(ANSAmed) - TEL AVIV, 21 MAR - E' iniziata oggi in Cisgiordania la campagna di vaccinazione contro il Covid e per ora riguarda il personale medico, i malati cronici e gli anziani di oltre 75 anni. Lo ha annunciato la ministra palestinese per la sanità Mai al-Kailah, citata dalla agenzia di stampa ufficiale Wafa. Al-Kailah ha aggiunto che la situazione epidemiologica in Cisgiordania "desta preoccupazione".

La Wafa aggiunge che fra i primi ad essere vaccinati è stato il presidente Abu Mazen (86 anni), ma non è chiaro se la sua inoculazione sia avvenuta ieri o all'inizio del mese quando furono vaccinati i membri del Comitato centrale di al-Fatah di oltre 65 anni.

Le quantità di vaccini a disposizione dell'Anp in Cisgiordania sono limitate. Finora ha ricevuto 5.000 dosi di Moderna da Israele, 8.000 dosi di Sputnik dalla Russia e 64mila dosi di AztraZeneca e Pfizer dall'Organizzazione mondiale per la sanità, nel contesto del Progetto Covax. Ma un terzo di questa ultima fornitura è stato inoltrato a Gaza. Inoltre Israele ha provveduto a vaccinare oltre 100 mila manovali palestinesi della Cisgiordania impiegati nel proprio territorio, finora con una prima dose di Pfizer. (ANSAmed).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.