L’emergenza legata al Coronavirus sta ammazzando, lentamente, migliaia di bar e ristoranti della Sardegna: “Tremila rischiano di chiudere per sempre, il tracollo”. A snocciolare i drammatici dati è il segretario regionale della UilTucs Cristiano Ardau, che stringe tra le mani tutti i numeri, mostruosi, della crisi: “Si tratta di oltre quarantamila dipendenti per tutto il comparto. Un problema che riguarda non solo la ristorazione e i pubblici esercizi, ma anche tutto l’indotto. Aziende e microaziende sarde che riversano il proprio flusso economico sul territorio”. Vuol dire che, in caso di chiusura definitiva, mancherebbero molti ma molti soldi in tutta l’Isola: “Manca la programmazione”, attacca Ardau, “non si possono ordinare chiusure dall’oggi al domani. Sono state annullate prenotazioni, la merce è stata rispedita ai fornitori. I ristoratori chiedono rispetto”. E i numeri, quindi, fanno davvero paura: “C’è stata una contrazione del lavoro del 30 per cento”, vale a dire tanti nuovi disoccupati, “la maggiora parte nel settore dei servizi”.

 

E Ardau, che domani sarà in prima linea per manifestare insieme a ristoratori e anche artigiani disperati, si scaglia contro le misure imposte dal Governo: “I protocolli vengono rispettati da baristi e ristoratori. Prendere un caffè fuori e non dentro un bar non serve per evitare assembramenti, quelle del Governo sono misure senza alcun senso anche dal punto di vista sanitario”. E il peggio è dietro l’angolo: “Ora tutto il settore è anestetizzato per via del blocco dei licenziamenti. Quando sarà tolto ci sarà un vero tracollo del settore e drammi sociali. E i ristori sono insufficienti, coprono appena l’otto per cento delle perdite del fatturato. Molte realtà sono destinate a chiudere”.

L'articolo Covid, il tracollo di bar e ristoranti in Sardegna: “Tremila rischiano di chiudere per sempre” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.