C’è un esercito, nemmeno troppo silenzioso, nel Cagliaritano, di malati Covid. Sono i positivi non registrati: il tampone ha certificato la loro positività, ma dall’Assl non è arrivata nessuna comunicazione che possa essere utile, una volta guariti, per ottenere una giustificazione ai giorni di assenza dal lavoro. O dalla scuola. “Nel territorio dell’Assl di Cagliari sono 3500”, afferma il sindaco di Quartu, Graziano Milia. “I positivi non registrati vicino disagi elevatissimi. Non vengono registrati, o vengono registrati con grave ritardo dalle autorità sanitarie e, quando tornano al lavoro, non hanno la giustificazione per i loro giorni di assenza”. Un tracciamento in tilt, quindi, che rappresenta un grosso problema. Non solo lavoratori, “ci sono anche studenti”, precisa Milia. “In tutta la Sardegna sono qualche decina di migliaia di persone”.Fantasmi, quindi, costretti a stare blindati in casa sino alla guarigione, ma impossibilitati a giustificare i giorni di assenza in ufficio, in azienda o a scuola. “La Regione sta trovando una soluzione a questo grave problema”. Ma, sinora, non c’è ancora nessun risultato concreto.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.