I marittimi positivi sono in tutto 13, l'equipaggio è composto da 23 persone

CAGLIARI. Sono almeno sette i marinai risultati positivi alla variante indiana del coronavirus che si trovano a bordo della petroliera Heydar Aliyev ferma in rada a Sarroch, davanti alla raffineria Saras. La conferma arriva dall'Aou di Cagliari che ha eseguito i tamponi su tutti i membri dell'equipaggio, composto da 23 persone, tutte di origine indiana. La petroliera, che aveva come destinazione la raffineria dei Moratti, è ferma in rada da giovedì scorso 13 maggio. Poco prima di iniziare le operazioni di scarico del greggio è arrivata la segnalazione della presenza di marinai con sintomi riconducibili al Covid.

Tutta la procedura è stata bloccata e a bordo sono saliti i medici dell'Usmaf (Ufficio di sanità marittima, aerea e di frontiera) e dell'Ats per testare l'equipaggio. Dai primi tamponi sono subito arrivate le conferme di positività per 13 marittimi. Oggi è arrivato anche l'esito del sequenziamento nei laboratori dell'Aou, che ha accertato finora almeno sette casi di variante indiana. Domani saranno effettuati altri tamponi e ulteriori accertamenti sulla natura del virus. (Ansa).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.