Covid e vaccini che non spettano ancora ad alcune categorie che lavorano a stretto contatto con i minori. A Radio CASTEDDU parla Cristiano Meloni, 44 anni di Monserrato, pedagogista che lavora nel sociale da circa 23 anni.“Mi sono occupato all’inizio delle tossicodipendenze, poi delle sofferenza mentali e disabilità e, attualmente, mi occupo di coordinare una casa famiglia di minori situata a Sarroch. Per la nostra categoria non sono attualmente previsti i vaccini e io reputo che la nostra categoria è a rischio, perché quotidianamente ci confrontiamo con diversi soggetti. Penso ai colleghi dell’ educativa scolastica che svolgono le ore in varie classi e, come possiamo constatare anche dalla vostra relazione, le scuole sono dei piccoli focolai dove quotidianamente ci sono nuovi contagi.Noi che operiamo nelle strutture residenziali siamo a contatto con minori e con disabili.Secondo me dovremmo essere vaccinati per tutelare gli ospiti, noi, le nostre famiglie e tutelare le persone che quotidianamente si relazionano con noi.Abbiamo fatto qualche passo nei confronti dell’Ats ma non abbiamo avuto nessuna risposta se non quella che dobbiamo attenerci alle direttive, dove la nostra categoria non  rientra tra quelle a rischio. Noi pedagogisti siamo in prima linea in vari settori a prestare le nostre prestazioni professionali. Io lavoro con 10 bambini, che frequentano 10 classi diverse, vado in tribunale per le udienze e ho 10 colleghi di 10 comuni diversi. Insomma, c’è un rischio altissimo che si possa contrarre il virus. Nella struttura adottiamo tutti i dispositivi di sicurezza ma non basta assolutamente”.Risentite qui l’intervista a Cristiano Meloni di Paolo Rapeanu e Gigi Garauhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/1063088404212355/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.