Numeri sempre alti,in aumento pazienti rianimazione,giù ricoveri

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - Calano positivi e vittime a fronte di un leggero aumento dei test nelle ultime 24 ore in Italia.

Sono 14.931 i test positivi al coronavirus, secondo i dati del ministero della Salute (ieri erano stati 15.479). Le vittime sono invece 251 (ieri 353).

Sono stati 306.078 i molecolari e antigenici effettuati (ieri erano stati 297.128, circa 9 mila in meno). Il tasso di positività è del 4,8%, ieri era stato del 5,2% (quindi c'è un calo dello 0,4% in 24 ore).

Sono 2.063 le persone ricoverate in terapia intensive, con un aumento di 4 unità nel saldo quotidiano tra entrate e uscite.

Gli ingressi giornalieri in rianimazione sono stati 137. Nei reparti ordinari sono ricoverate ora 17.725 persone, in calo di 106 unità rispetto a ieri.

Tornano a salire i malati, gli attualmente positivi delle tabelle del ministero della Salute: in 24 ore sono aumentati di 2.175 unità, portando il totale a 384.623. In aumento anche le persone in isolamento domiciliare: sono 364.835 (+2.277).

I dimessi e guariti sono 2.315.687 (+12.488 rispetto a ieri).

I casi totali da inizio epidemia in Italia sono ora 2.795.796, le vittime 95.486. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.