Salgono a 4 in Toscana, con 4 medici e 7 infermieri della Marina

(ANSA) - FIRENZE, 16 NOV - Sono iniziate questa mattina le attività di due nuovi drive through della Difesa (Dtd) a Firenze e in Versilia (Lucca): sale così a quattro il numero dei presidi per l'esecuzione di tamponi per il Covid in Toscana con medici e infermieri della Marina Militare.

A Firenze, si spiega, la struttura è stata installata in via di San Salvi, mentre in Versilia presso l'Ospedale Versilia al Lido di Camaiore. Questi due Dtd si aggiungono agli altri già operativi a Pistoia in via Matteotti, all'Ospedale Vecchio, e ad Aulla (Massa Carrara), in piazza della Vittoria, per un totale di quattro strutture operative in Toscana nelle quali sono impegnati cmplessivamente quattro medici e sette infermieri della Marina Militare, coordinati dal responsabile d'area per la Toscana, il colonnello dell'esercito Guido Bussetta. Vi possono accedere, a bordo della propria auto, solo i cittadini prenotati dall'Asl, in collaborazione con i medici di famiglia, che sono stati a contatto stretto con persone risultate positive al Covid. Il capitano di corvetta Simone Di Cianni, medico del Dtd di Firenze, spiega che "la Protezione civile ha montato le tende e da oggi siamo operativi per fare dai 40 ai 200 tamponi al giorno. La nostra particolarità è che facciamo tamponi alla fascia di età 0-19 anni".

I pazienti a rischio Covid, continua Di Cianni, "prenotano sul sito internet il tampone con la prescrizione del medico, indicando la fascia oraria preferita, gli appuntamenti sono ogni tre minuti: questo ci consente di avere un'idea chiara di quante persone devono venire ogni giorno". Dopo il prelievo, i tamponi sono inviati al Meyer di Firenze che dà i risultati entro 24-48 ore. Nella struttura di Firenze, oltre al Capitano Di Cianni operano due infermieri e due operatori della Protezione civile per l'accettazione dei pazienti. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.