Con arrivo dei turisti l'ipotesi di apertura anche nel Nord dell'Isola

CAGLIARI. Neanche il tempo di inaugurare la struttura che davanti al centro tamponi rapidi della Croce Rossa Italiana alla stazione di Cagliari si è formata la fila di cittadini pronti a fare il test: poco meno di due minuti per il tampone e 15 minuti di attesa per l'esito. Nel nuovo centro tamponi, aperto nell'ex edicola della stazione proprio davanti ai binari in posizione centrale, si stima che potranno essere effettuati dai 200 ai 300 test giornalieri, attraverso due postazioni attive. In contemporanea a Cagliari sono stati aperti oggi anche i centri per tamponi rapidi antigenici anche nelle stazioni Fs di Bari Centrale, Bologna Centrale, Firenze Santa Maria Novella., Palermo Centrale, Reggio Calabria Centrale, Torino Porta Nuova e Venezia Santa Lucia.

"Ora abbiamo interlocuzioni con diversi sindaci e Pensiamo di poter monitorare quelle realtà qualora ce ne fosse bisogno - dice all'Ansa il presidente regionale della Cri della Sardegna Sergio Piredda - abbiamo anche intenzione di aprire un secondo centro in una della città del nord Sardegna anche in previsione dell'afflusso dei turisti, con la prossima apertura della stagione estiva". (Ansa).

 

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.