A Villaspeciosa un positivo e 15 persone in quarantena. Il sindaco di Villaspeciosa Gianluca Melis lancia un appello alla popolazione: “Niente caccia all’uomo”. “Ieri ho dato comunicazione di un positivo a Villaspeciosa, è stata la terza volta che ho scritto un post del genere, nei primi due casi ho contato migliaia di commenti che dicevano “auguri”, “preghiamo per Voi””, ha scritto il primo cittadino, “lo stesso non è accaduto ieri, sono partiti, vi assicuro volevo eliminare il post, una serie di insulti.Ribadisco che Villaspeciosa è una Città che include, lo ha sempre fatto e farò ogni sforzo affinché continui a farlo. Capisco la rabbia o la preoccupazione, posso dirvi che è anche la mia, ma, penso, esistano modi civili e da paese sviluppato per esternarli.La situazione è sotto controllo, ci sono continue interlocuzioni con positivo, forze dell’ordine tutte e ATS.Vi chiedo di evitare la caccia all’uomo e al migrante, come detto ieri se mi rendessi conto che la gestione non fosse corretta sarei il primo a denunciare alle forze dell’ordine.Vi chiedo massima collaborazione e nervi saldi, quelli che hanno contraddistinto noi tutti in un recente passata.Sono certo che ci sarà la massima collaborazione da parte di tutti voi e che anche questa situazione sarà un brutto ricordo.Voglio aggiungere che l’integrazione deve partire da ognuno di noi, dobbiamo tutti, nel nostro piccolo cercare di essere solidali con chi, finora, è stato più sfortunato di noi”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.