Il sindaco Nizzi: "Sta bene ed è asintomatico. Ora sanificazione degli uffici e test sul tutto il personale. Ma la situazione è sotto controllo"

OLBIA. Un dipendente comunale è risultato positivo al Sars Cov-2. Sta bene ed è asintomatico. La notizia viene confermata dal sindaco Settimo Nizzi. "Il nostro dipendente è entrato in contatto con un amico risultato positivo - spiega il primo cittadino -. Ha quindi fatto il tampone e anche lui risulta contagiato. Abbiamo quindi attivato il protocollo di sicurezza nel massimo della serenità".

L'uomo si trova a casa e gli uffici in cui lavora verranno sanificati. Nel frattempo, a scopo precauzionale, anche il resto del personale comunale lavorerà in smart working. "I dipendenti verranno tutti sottoposti a tampone - spiega il sindaco -, partendo dai contatti più vicini".

Nizzi ribadisce che "la situazione in città è sotto controllo. Abbiamo una ventina di casi in totale - precisa -, solo cinque i residenti. Gli altri sono turisti, alcuni dei quali a bordo di imbarcazioni al largo. Una cinquantina le quarantene che vengono verificate dagli agenti della polizia locale. Ribadiamo che si tratta di contagi di importazione. Per mesi non abbiamo avuto nessun caso e oggi, nonostante il numero elevato di tamponi continuiamo ad avere pochi positivi, asintomatici e nessun ricoverato in Terapia intensiva. Dispiace aver assistito e assistere a una campagna mediatica contro la Sardegna e la Costa Smeralda". (serena lullia)

 

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.