Scoperta una nuova variante Covid a Napoli “mai individuata prima in Italia”. A renderlo noto è la stessa la Regione Campania. La novità arriva dai laboratori dell’Istituto Pascale e dell’Università Federico II: “Di questa variante al momento non si conoscono il potere di infezione, né altre sue caratteristiche come accade per molte varianti rare del virus. Si chiama B.1.525, e finora ne sono stati individuati soltanto 32 casi in Gran Bretagna, e pochi casi anche in Nigeria, Danimarca e Stati Uniti. Mai finora in Italia”. Tutto è nato dalla positività del tampone di un professionista di ritorno da un viaggio in Africa che ha insospettito subito l’equipe di Nicola Normanno del Pascale, che in seguito grazie alla collaborazione tra i laboratori ha individuato il caso in tempi rapidissimi, come spiega il ricercatore dell’Istituto dei tumori di Napoli: “La sequenza del campione giunta a noi dal Policlinico Federiciano ci ha subito insospettiti perché non presentava analogie con altri campioni provenienti dalla nostra regione”.

 

Intanto, in Lombardia 4 città finiscono in zona rossa proprio per la scoperta di nuove varianti al virus: si tratta di Castrezzato, nel Bresciano, Viggiù, nel Varesotto, Mede, nel Pavese, e Bollate. La notizia completa sul nostro giornale partner Quotidiano.net

L'articolo Covid, 4 città in zona rossa in Lombardia e a Napoli la scoperta di una “variante sconosciuta” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.