Cabras

Verso la conclusione il progetto “Save the traditional Cabras”

Un piccolo angolo del centro storico di Cabras riscopre la sua storia e si trasforma in uno spazio condiviso all’insegna della sostenibilità e della cultura tradizionale. Un obiettivo centrato in pieno dall’ambizioso progetto “Save the traditional Cabras”, workshop internazionale per il recupero ambientale e culturale dello spazio urbano che si chiuderà domani, mercoledì 8 dicembre.

L’iniziativa, diretta dall’architetto piemontese Luciano Pia, è stata organizzata dall’associazione culturale SinisTerrae, da Limolo House e Aquae Sinis Albergo Diffuso, in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Cabras.

Tra i protagonisti di “Save the traditional Cabras” anche alcuni studenti di Architettura del Politecnico di Torino e la Confartigianato di Oristano.

In questi giorni via Cesare Battisti – una delle arterie cittadine che collegano il centro abitato alla laguna – si è trasformata in un grande cantiere. Sono stati eseguiti interventi di consolidamento strutturale, ripristino degli intonaci, finitura e decorazione della parte esterna di una decina di case storiche.

I lavori sono culminati con l’allestimento del verde, l’installazione di una pergola e di una pavimentazione ecosostenibile che saranno rimossi nelle prossime ore.

“Si tratta di un interessante progetto sperimentale”, ha commentato il sindaco di Cabras Andrea Abis, “un’operazione di recupero di valori identitari e della bellezza del nostro centro storico”.

“Siamo stati chiamati a dare un supporto operativo con materiali, attrezzature e supervisione tecnica”, commenta il segretario generale di Confartigianato Oristano, Marco Franceschi. “Particolarmente interessante l’utilizzo di ossidi e terre per riprendere i colori delle facciate e rinnovarle. Si è trattato di un intervento non invasivo e coerente con il contesto. Sono state coinvolte, su base volontaria, cinque imprese edili del territorio. Grazie al grande lavoro si è ridata dignità a una parte centrale di Cabras, a pochi passi dalla chiesa di Santa Maria”.

cabras facciate 2

“Il coinvolgimento delle imprese è stato fondamentale”, dice il presidente di Confartigianato Oristano, Sandro Paderi, “speriamo che questo esperimento possa andare avanti e che si riesca a formare manodopera locale specializzata per interventi di riqualificazione di questo tipo”.

cabras facciate 3

“Non si tratta di interventi definitivi”, precisa l’architetto con esperienza sull’utilizzo di intonaci in terra e bioedilizia Antonella Manca, “ciò che è stato fatto in pochi giorni dà però un’idea generale di quello che potrebbe essere il risultato finale. Quello intrapreso è un percorso lungo”.

Durante i sei giorni di “Save the traditional Cabras” si sono alternati convegni e conferenze. A conclusione del workshop, domani – mercoledì 8 dicembre – a partire dalle ore 9 si terrà una tavola rotonda presso la struttura ricettiva Limòlo, in via Battisti a Cabras, in occasione della quale sarà allestita una mostra con l’esposizione degli elaborati grafici prodotti per gli interventi, come proposta di un modello di riferimento per un recupero diverso del vivere a Cabras.

L’associazione fotografica Dyaphrama Oristano proietterà le immagini del reportage realizzato durante i lavori.

cabras facciate 5
cabras facciate 4
cabras facciate 6
cabras facciate 7

Martedì, 7 dicembre 2021

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392 o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.