Coronavirus, via ai test per il personale scolastico. Kit pronti
La Assl di Oristano metterà a disposizione dei medici di famiglia diversi locali

Test sierologici

Partono i test sierologici per il personale scolastico oristanese, sulla base di quanto stabilito dalla circolare del ministero della Salute del 7 agosto scorso, che offre la possibilità di sottoporsi gratuitamente e su base volontaria agli esami, in vista della riapertura degli istituti scolastici. Sono in distribuzione presso le sedi dei tre distretti socio-sanitari di Oristano, Ghilarza-Bosa e Ales-Terralba i kit necessari. Lo ha reso noto la Assl di Oristano con una nota indirizzata ai medici di medicina generale.

I kit distribuiti ai tre distretti sono a oggi 2210. Dalla Assl fanno sapere che le quantità sono state definite in base al fabbisogno, su indicazione dei medici di medicina generale. Il numero di kit garantisce copertura di tutto il personale scolastico.

A Oristano i medici possono ritirare i kit nella sede di via Carducci 41, presso il servizio di Cure domiciliari, con accesso dalle 9 alle 14 e dalle 15 alle 17.

A Ghilarza i kit possono essere ritirati al Poliambulatorio, fissando un appuntamento con una telefonata al numero 0785.560301, mentre a Bosa occorre chiamare preventivamente il numero 0785.225352.

Nel distretto di Ales-Terralba la distribuzione avviene previo accordo con i referenti distrettuali, Salvatore Ghiani per Terralba e Peppino Mallocci per Ales.

L’Azienda sanitaria, in collaborazione con Comuni e Unioni dei Comuni, ha individuato diversi locali da mettere a disposizione dei medici, rispondendo in questo modo alla richiesta fatta dal sindacato provinciale dei medici di famiglia, guidato da Alessandro Usai, che aveva segnalato i rischi legati all’uso degli ambulatori privati per i test.

Ora ogni medico potrà scegliere se svolgere il test nel proprio ambulatorio o in uno dei locali messi a disposizione dalla Assl e informerà i propri assistiti su sede e orario.

In tutta la provincia tra i locali messi a disposizione per i test sierologici destinati al personale scolastico ci sono la tenda allestita all’esterno dell’ospedale San Martino (vicino alla Dialisi), il laboratorio pubblico di Zeddiani e quello di Samugheo. A Ghilarza il Comune ha messo a disposizione i locali dell’Agorà e a Bosa si potranno usare quelli di via Amsicora.

Come prenotare il test sierologico? Tutto il personale scolastico, docente e non docente, delle scuole pubbliche, statali e non statali, paritarie e private, che desidera sottoporsi al test sierologico – gratuito e volontario, come previsto dal Ministero della Salute – può contattare il proprio medico di famiglia, il quale stabilirà un appuntamento.

La Assl di Oristano ricorda che a differenza del tampone, che indica se l’infezione è attualmente in atto, i test sierologici scoprono se i soggetti sono entrati in contatto con il virus, individuando gli anticorpi prodotti dal sistema immunitario. Se l’esito dell’esame sierologico dovesse essere positivo, verrà effettuato il tampone naso-faringeo. Aderire all’indagine sierologica sul personale scolastico è quindi importante per proteggere se stessi e gli altri dal rischio di un’eventuale contagio e per far ripartire la scuola in sicurezza.

Martedì, 1° settembre 2020

L'articolo Coronavirus, via ai test per il personale scolastico. Kit pronti sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.