Il nuovo provvedimento prevederà l'obbligo dell'uso delle mascherine h24

CAGLIARI. Sarà firmata quasi di sicuro stasera la nuova ordinanza del presidente della Regione Sardegna, Christian Solinas, per il contrasto della diffusione epidemiologica nell'isola. Secondo quanto apprende l'ANSA, dovrebbe ricalcare quella adottata l'11 settembre scorso e in scadenza domani, ma impugnata dal Governo per gli articoli relativi ai test obbligatori per i passeggeri in entrata nell'Isola. Il Tar Sardegna ha già sospeso l'efficacia della parte oggetto del ricorso per violazione dell'articolo 16 della Costituzione sulla libera circolazione delle persone e domani si riunirà in Camera di Consiglio per formulare il giudizio di merito che dovrebbe essere pubblicato giovedì 8.

Nell'attesa, il governatore sardo avrebbe maturato la decisione di non fare alcun passo indietro, e il testo dell'ordinanza numero 46 potrebbe presentare riferimenti a obbligo di test o tamponi per chi viene in Sardegna. Qualche novità potrebbe presentarsi, invece, in tema di mascherine obbligatorie e di orari di chiusura dei locali della movida. Già nell'ordinanza in scadenza Solinas aveva previsto l'uso h24 delle mascherine, ma solo nei luoghi dove è impossibile mantenere la distanza di un metro. Ora, visto che il Dpcm illustrato oggi alla Camera dal ministro Speranza imporrà l'obbligo di utilizzo sempre e comunque, il presidente potrebbe già stasera irrigidire la norma adattandola alla bozza del decreto non ancora firmato.

Possibili anche misure sugli orari di chiusura, posto che in nessun caso le Regioni potranno derogare a norme del Dpcm se non in modo più restrittivo. (ANSA)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.