Coronavirus, un altro decesso a Sennariolo
La prima morte un mese fa, nelle scorse ore la seconda vittima

Sennariolo

Secondo decesso Covid a Sennariolo. Ieri è morta un’anziana che era ricoverata a Sassari. La donna di 87 anni aveva anche altre patologie. La notizia è stata comunicata dal sindaco del centro del Montiferru, Gianbattista Ledda. Oggi si è tenuta la cerimonia funebre.

Un mese fa era invece deceduta a Ghilarza un’altra donna residente a Sennariolo. Aveva contratto il virus in ospedale a Cagliari, dove si trovava per una grave patologia oncologica. Una volta dimessa dal nosocomio del capoluogo di regione, la donna era stata poi ricoverata al Delogu.

Sono 31 i residenti a Sennariolo positivi al coronavirus. Una persona di 72 anni è ricoverata in ospedale a Nuoro: le sue condizioni di salute non sarebbero però ritenute gravi. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale, con il supporto dell’Assl di Oristano, aveva organizzato uno screening sulla popolazione per tracciare la diffusione dei contagi nel paese.

A causa dei numerosi contagi, sono slittate le vaccinazioni inizialmente previste per l’8 aprile scorso. Nei prossimi giorni il sindaco Ledda chiederà che venga fissata una nuova data.

Intanto, i giovani dell’associazione culturale Fromigas si stanno adoperando per aiutare gli anziani e coloro che non possono spostarsi a causa della pandemia. I volontari acquistano per loro i farmaci e fanno la spesa al supermercato, consegnando poi i prodotti a domicilio.

Lunedì, 12 aprile 2021

L'articolo Coronavirus, un altro decesso a Sennariolo sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.