Coronavirus, Sardegna zona rossa almeno per un’altra settimana
Da controllare l’indice Rt: dovrà stare sotto quota 1,25 per i prossimi sette giorni

La Sardegna, insieme a Valle d’Aosta e Puglia, probabilmente rimarrà ancora in rosso. La Campania dovrebbe passare da rosso ad arancione, raggiungendo tutte le altre regioni: In 13 sarebbero già da giallo, ma questa fascia è stata temporaneamente cancellata. Questo, a quanto si apprende, è l’orientamento della cabina di regia Iss-Ministero della Salute, sulla base dei dati dell’ultima settimana.

Puglia e Val d’Aosta dovrebbero rimanere in fascia rossa per l’alta incidenza dei nuovi casi settimanali, superiore alla soglia dei 250 su centomila abitanti. La Sardegna invece deve confermare almeno per un’altra settimana un indice Rt sotto quota 1,25.  Obiettivo già raggiunto, questo,  dalla Campania, che aspira alla zona arancione, con Rt e incidenza tornati (non di molto) sotto soglia.

Valori da potenziale zona gialla, invece, per Abruzzo, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Provincia di Bolzano, Provincia di Trento, Umbria e Veneto, che dovranno comunque aspettare le decisioni governative delle prossime settimane su un eventuale ripristino della fascia di rischio più basso.

Venerdì, 16 aprile 2021

L'articolo Coronavirus, Sardegna zona rossa almeno per un’altra settimana sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.