Il governatore della Sardegna Christian Solinas ha prorogato l'ordinanza che prevede tamponi rapidi da somministrare ai passeggeri in entrata nell'Isola

CAGLIARI. Controlli obbligatori in ingresso negli scali sardi fino al 6 aprile. Il governatore della Sardegna Christian Solinas ha prorogato l'ordinanza che prevede tamponi rapidi da somministrare ai passeggeri in entrata nell'Isola, in scadenza ieri e in vigore dall'8 marzo scorso. Tre alternative possibili per chi sbarca e non sia già vaccinato o non si sia sottoposto a tampone molecolare con esito negativo almeno 48 ore prima della partenza. La prima: recarsi presso le aree dedicate in porti e aeroporti per sottoporsi a tampone antigenico rapido. Seconda: fare il test entro 48 ore dall'arrivo in una struttura pubblica o privata accreditata a proprie spese. Terza: entrare in isolamento fiduciario per dieci giorni. Riguardo alla prima alternativa, in caso di esito positivo scatteranno le procedure previste dalla legge per i casi di Covid-19 positivi. Tutte le prescrizioni saranno fatte rispettare dall'assessorato alla Sanità in accordo con le società di gestione dei trasporti aerei e marittimi. Resta anche l'obbligo per chi viaggia di registrarsi prima dell'imbarco nella sezione «Nuovo Coronavirus» nella home page del sito istituzionale della Regione o attraverso la app «Sardegna Sicura» scaricabile negli app store di Ios e Android. Attraverso la stessa piattaforma i passeggeri potranno dare atto dell'avvenuta vaccinazione (inoculazione di entrambe le dosi) e di sottoposizione al tampone con esito negativo. (ANSA)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.