Coronavirus: Briatore ricoverato al San Raffaele di Milano
L’imprenditore in polemica con il sindaco di Arzachena per la chiusura del suo locale in Sardegna non è in terapia intensiva

Flavio Briatore ha contratto il coronavirus ed è ricoverato da ieri al San Raffaele di Milano. Secondo quanto ha riferito l’Agenzia giornalistica Italia, l’imprenditore, 70  anni, non è in un reparto di terapia intensiva ed “è costantemente monitorato” dal personale medico.

Intanto è salito a 52 il numero di positivi al Coronavirus tra lo staff del Billionaire, il locale di Briatore chiuso il 17 agosto dopo una violenta polemica col sindaco di Arzachena Roberto Ragnedda “colpevole” di aver disposto la chiusura delle discoteche entro mezzanotte. Secondo quanto riferisce l’Agenzia giornalistica Italia, i primi sei si erano registrati nei giorni scorsi: tutti sono stati messi in isolamento per poi effettuare i tamponi.

I test processati dall’Unità di crisi del Nord Sardegna e anche nei laboratori di Cagliari hanno fornito il responso che porta a circa 60 il totale, riferisce ancora l’Agi. Nel frattempo è arrivata la notizia della chiusure della famosa discoteca ‘Sottovento’ di Porto Cervo: anche qui un positivo tra i lavoratori del locale.

Martedì, 25 agosto 2020

L'articolo Coronavirus: Briatore ricoverato al San Raffaele di Milano sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.