Coronavirus a Palmas Arborea, aumentano le misure restrittive
Ordinanza del sindaco: guanti e mascherine nei negozi, niente pranzi dai parenti

Dopo il caso di coronavirus registrato nel Comune di Palmas Arborea, il sindaco Andrea Pisu Massa ha deciso di aumentare le misure restrittive all’interno del proprio territorio.

Andrea Pisu Massa

L’ordinanza firmata ieri sera impone l’uso obbligatorio dei guanti monouso e delle mascherine facciali da parte di tutti i cittadini all’interno dei negozi, degli esercizi pubblici, dell’ufficio postale e di altri locali pubblici o aperti al pubblico. Le mascherine dovranno essere correttamente indossate, ossia dovranno coprire il naso e la bocca.

È vietato, inoltre, lo spostamento in auto per più di una persona per volta. È consentito viaggiare in due (autista più un solo passeggero) esclusivamente per motivi inderogabili e urgenti. In questo caso il passeggero dovrà sedersi sui sedili posteriori ed entrambi dovranno indossare la mascherina; tale disposizione non si applica alle persone appartenenti allo stesso nucleo familiare, purché conviventi.

Infine il sindaco ha ordinato di mantenere la distanza sociale, evitando pranzi e cene con parenti che non facciano parte dello stesso nucleo familiare ristretto.

Lunedì, 20 aprile 2020

L'articolo Coronavirus a Palmas Arborea, aumentano le misure restrittive sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.