Coronavirus: 2 decessi. I contagi sono 89 in Sardegna, 3 nell’Oristanese
I dati aggiornati dell’Unità di crisi regionale

Coronavirus

Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 89 nuovi casi di contagio da coronavirus in Sardegna. Si registrano 2 decessi (1.179 in tutto).

Sul territorio, dei 41.577 casi positivi complessivamente accertati, 9.951 (+50) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.638 (+9) nel Sud Sardegna, 3.496 (+3) a Oristano, 8.232 (+6) a Nuoro, 13.260 (+21) a Sassari.

In totale sono stati eseguiti 789.675 tamponi, per un incremento complessivo di 3.442 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività dello 2,5%.

Sono invece 192 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-1), mentre sono 25 (+2) i pazienti in terapia intensiva.

Le persone in isolamento domiciliare sono 12.469.

I guariti sono complessivamente 27.527 (+107), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 185.

Venerdì, 5 marzo 2021

L'articolo Coronavirus: 2 decessi. I contagi sono 89 in Sardegna, 3 nell’Oristanese sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.