Roma

Il deputato cagliaritano ha presentato una interrogazione alla Camera, dopo l’allarme partito da Arborea

“Il Governo risponda al grido di dolore lanciato dalle cooperative sarde del latte, insieme a tutte le associazioni di categoria per la profonda crisi sofferta dal settore”. È la richiesta avanzata con una interrogazione presentata alla Camera dal deputato Ugo Cappellacci (FI), dopo l’allarme lanciato dalle cooperative di Arborea insieme a Coldiretti e Confagricoltura.

“Occorre compensare l’incremento improvviso delle spese per la produzione, con particolare riguardo al costo dei mangimi e dell’energia”, ha spiegato Cappellacci. “Questi ultimi, arrivati fino al 120% pesano gravemente insieme all’incremento del gasolio agricolo per il 60% e dei concimi (130%)”.

“Il premio del 3% stabilito nel protocollo d’intesa per il latte vaccino stipulato con il Ministero delle Politiche Agricole è una misura rilevante, ma deve essere rinforzata perché copre un periodo limitato e non tiene conto dei maggiori costi derivanti dalla condizione di insularità per le imprese sarde”, ha detto ancora il deputato di FI.

“La profonda crisi coinvolte tutto il settore agricolo. Per questo”, ha concluso Cappellacci, “chiediamo ulteriori misure straordinarie ed urgenti per tutta la filiera”.

Martedì, 1° febbraio 2022

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.