Cagliari

Automobilista accusato di omicidio stradale dopo un tragico incidente sull’asse mediano

Un motociclista è morto questa mattina a Cagliari in un assurdo incidente stradale: lo ha travolto un automobilista che guidava contromano sull’asse mediano.

La vittima si chiamava Massimo Mastromarino, aveva 57 anni, era nato a Monserrato ma viveva ad Elmas. Lavorava a Cagliari alla caserma “Mereu”, come dipendente civile dell’Esercito.

L’incidente è avvenuto intorno alle 7,40 in via Salvatore Ferrara, il tratto dell’asse mediano che corre tra il vecchio stadio e i palazzoni del rione Sant’Elia. Il motociclista andava al lavoro, in direzione San Bartolomeo, e verso la fine di un’ampia curva si è trovato di fronte un SUV Ford che avrebbe dovuto essere sulla carreggiata opposta.

Lo scontro è stato inevitabile e molto violento. Massimo Mastromarino è stato sbalzato oltre l’auto ed è molto sul colpo.

I rilievi sono stati svolti dalla polizia locale. L’investitore – sotto choc – dovrà rispondere di omicidio stradale. Non è chiaro come fosse finito sull’asse mediano contromano: è probabile che avesse imboccato l’uscita sbagliata alla rotonda di San Bartolomeo, percorrendo poi quasi un chilometro senza accorgersi dell’errore.

Lunedì, 27 dicembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.