L'incidente è avvenuto al chilometro 25 della 554 nei pressi dello svincolo per la nuova 125

QUARTU. Un trentacinquenne della quale non sono state rese note le generalità ha perso la vita in un incidente stradale avvenuto intorno alle 21 all’altezza del km 25, 500 della statale 554 in località Terra Mala, nel comune di Quartu, nei pressi dello svincolo con la nuova 125. La vittima che viaggiava contromano a bordo di un’Alfa Romeo 147 in direzione di Cagliari dopo essere riuscita a schivare fortunatamente alcune auto si è schiantata con una Fiat Punto che procedeva nella direzione consentita. Il responsabile dell’incidente è morto sul colpo. E’ rimasto incastrato all’interno dell’abitacolo dell’auto ridotta ad un ammasso di lamiere contorte. il corpo è stato estratto dai vigili del fuoco del comando provinciale di Cagliari. L’autista della Fiat Punto originario di Villasimius, il paese dove era diretto, avrebbe riportato gravi traumi. Soccorso dal personale del 118 è stato trasportato in codice rosso all’ospedale Brotzu di Cagliari. I medici si sono riservati la prognosi al termine degli accertamenti in corso.

I rilievi di legge sono stati effettuati dai carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Quartu coadiuvati dai colleghi delle stazioni di Maracalagonis e Selargius. La strada per alcune ore, sino alla rimozione del corpo della vittima, trasportata all’obitorio del cimitero di Quartu, e dei mezzi coinvolti, è stata interdetta alla circolazione. In entrambe le direzioni di marcia si sono formate due lunghe code con gravi disagi per gli automobilisti, in maggioranza pendolari.

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.