Conte nella palude del nuovo Dpcm che slitta a martedì: ora il coprifuoco nazionale alle 18 non convince del tutto in maggioranza. Lo stesso premier avrebbe molti dubbi, preferirebbe lockdown precisi nelle città più a rischio e infatti il Dpcm slitta, arriverà solo fra 48 ore. La ministra Bellanova: chiudere tutti i negozi alle 18 significherebbe intasare il traffico e creare file ai supermercati. La posizione del governo, espressa dal ministro della Salute Speranza è un’altra: no a provvedimenti totali nazionali, si dovrà agire in base ai contagi e al fatidico indice Rt. Il piano nazionale ormai certo è quello dello stop allo spostamento tra le Regioni: quello varrà per tutti e si potrà spostare da una Regione all’altra solo per i soliti comprovati motivi di salute, lavoro e urgenze. Ma è sul coprifuoco alle 18 che il dibattito si è impantanato, anche perché non è affatto certo che basterebbe a bloccare l’avanzata del virus. Se sarà coprifuoco, dalle 18 in poi tutti a casa, chissà per quanto tempo. E potrà spostarsi con le poco amate auto certificazioni solo chi deve farlo per motivi di lavoro o di salute.

E se in Sardegna l’ordinanza di Solinas non arriverà, perchè il governatore non vuole più sovrapporsi al Dpcm nazionale, certamente da domani inizia un’altra settimana nera per le palestre (che resteranno ancora chiuse) e per bar e ristoranti che comunque dovranno abbassare le serrande alle 18. Il lieve calo dei contagi sembra allontanare lo spettro di un lockdown nazionale, ma si vive ormai alla giornata, con la media larga di un Dpcm a settimana. Quasi certamente i centri commerciali chiuderanno nel fine settimana, ma la situazione che preoccupa di più, soprattutto in Sardegna, è quella degli ospedali al collasso. E lo dimostra lo stop alle operazioni chirurgiche non urgenti al Brotzu, che ha provocato la dura protesta del sindacato Usb. Per quanto riguarda le scuole invece, inevitabile sembra l’allargarsi della didattica a distanza: oltre alle superiori, potrebbero esserne costretti anche gli alunni della terza media. Poi c’è il criticassimo balletto sulle possibili limitazioni agli spostamenti degli over 70, che sembra allontanarsi dopo la bufera mediatica che ha investito il governatore ligure Toto, per la sua preoccupante uscita sul fatto che “gli over 70 che sono in pensione non contribuiscono alla crescita produttiva del Paese”. Ma confinarli in casa per tutelarli, socialmente non sarebbe una bella idea.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'articolo Conte nella palude del nuovo Dpcm che slitta a martedì: ora il coprifuoco nazionale alle 18 non convince del tutto proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.