Si chiude oggi il primo giro di consultazioni del presidente incaricato Mario Draghi, che stamattina vedrà Lega e M5s. I vertici dei 5 stelle si sono riuniti di prima mattina con Beppe Grillo in un pre-vertice (con i cellulari fuori dalla porta) a cui hanno partecipato anche il premier uscente Giuseppe Conte e Davide Casaleggio. Il fondatore 5 stelle è ‘sceso’ a Roma per aprire all’ex presidente della Bce e convincere i pentastellati più riottosi. Un’impresa non facilissima: il ribelle Di Battista, seppur fuori dal Parlamento, scrive un post al vetriolo per dire no a un'”accozzaglia pericolosa” che si inchina al “tredicesimo apostolo”.

Salvini: “Non abbiamo posto condizioni – esordisce –  né veti su persone, né su idee o movimenti”. Poi: “È stata mezz’ora di confronto interessante e stimolante sui temi concreti, sull’idea dell’Italia che per diversi aspetti coincide”, dice citando temi come “sviluppo, imprese, crescita imprese e cantieri di cui ha bisogno Italia per ripartire”. Le soluzioni? “Nessuna tassa, semmai una pace fiscale per aiutare i cittadini. Molto tempo lo abbiamo impiegato a parlare di sviluppo e crescita”. Continua a leggere su Q.net

L'articolo Consultazioni, Salvini: “Non poniamo condizioni” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.